Cronaca

Il centro prelievi e il poliambulatorio tornano presto in centro città

Verranno ospitati nei locali dell'ex ospedale civile, alleggerendo il bacino di utenza del policlinico e contribuendo a ripopolare il Colle

Il centro prelievi e il poliambulatorio tornano in centro città, nei locali dell’ex ospedale civile di via Valignani, entro il mese prossimo. Già alla fine di marzo arriveranno gli arredi per le nuove strutture e in seguito entrerà in funzione il centro prelievi, in locali più ampi e accoglienti di quelli attuali, con percorsi differenziati per le mamme in attesa e i bambini. 

Questa mattina (giovedì 9 marzo) c’è stato un sopralluogo nei locali scelti, all’ingresso del vecchio ospedale. Vi hanno partecipato l’assessore alla Sanità Silvio Paolucci, il direttore generale della Asl Pasquale Flacco, il direttore sanitario Vincenzo Orsatti, i consiglieri comunali Filippo Di Giovanni, Luigi Febo e Diego Ferrara. “Una scelta intelligente - commenta Febo - che alleggerirà il traffico di via dei Vestini e contribuirà a ripopolare Chieti alta”. Attualmente, infatti, il centro prelievi dell’ospedale di Colle dell’Ara effettua 250 prelievi ogni giorno, che a breve si sposteranno tutte in centro.

Gli spazi scelti, dove i lavori sono già terminati, hanno un’ampiezza di 300 metri quadrati, contro i 100 della sede attuale e saranno divisi in due grandi aree, una destinata alla fila prioritaria, con una sala d’attesa, due sportelli cup, un ambulatorio prelievi con due postazioni; l’altra con due sale di attesa, due ambulatori prelievi con più postazioni e tre sportelli cup.

E’ invece prevista ad ottobre l’apertura della Unità di cure complesse, aperta 12 ore al giorno, con ambulatori di medicina generale, specialistici e infermieri di territorio. Di notte verrà seguita dai medici di continuità assistenziale. 

Nel dettaglio, l’ambulatorio di medicina generale sarà aperto a tutte le ore, si potrà accedere alle visite specialistiche in sede e in tempi più brevi, ci saranno assistenza infermieristica, counseling sanitario e farmaceutico. La struttura consentirà di diminuire i ricorsi impropri in pronto soccorso, visto che i pazienti con patologie da “codice bianco”, non considerate da pronto intervento, potranno rivolgersi al poliambulatorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il centro prelievi e il poliambulatorio tornano presto in centro città

ChietiToday è in caricamento