Centrale idroelettrica di Gessopalena: Di Guglielmo annuncia il ricorso

Il sindaco di Civitella Messer Raimondo, Paolo Di Guglielmo, ha ribadito in conferenza stampa la propria contrarietà alla realizzazione di un impianto idroelettrico sul fiume Aventino

Questa centrale non s'ha da fare. Ne è convinto Paolo Di Guglielmo, sindaco di Civitella Messer Raimondo, che ieri (6 marzo) ha tenuto una conferenza stampa per ribadire la propria contrarietà alla realizzazione di un impianto idroelettrico sul fiume Aventino. Di Guglielmo ha voluto ribattere alle rassicurazioni espresse nei giorni scorsi dal primo cittadino di Gessopalena, Antonio Innaurato, che aveva anche attaccato l'assessore regionale Mauro Febbo, accusandolo di turbativa d'asta e rimediando da quest'ultimo una promessa di querela. "Il Comune di Gessopalena - ha spiegato Di Guglielmo - ha appena aggiudicato a un privato i lavori per la centrale, ma si tratta di un'operazione illegittima. Noi impugneremo quell'atto, e chiediamo alla Provincia di Chieti e alla Regione di fare lo stesso".

Tutto nasce dal fatto che la Regione Abruzzo ha autorizzato, per la captazione dell'acqua in località Mulino Trozzi, un prelievo massimo di 5.750 litri al secondo, con la prescrizione di garantire il deflusso minimo vitale del fiume, nel punto di prelievo, per 600 litri al secondo. In tutto questo c'è, secondo Di Guglielmo, qualcosa che non va: "Non è scritto da nessuna parte che il privato debba salvaguardare il fiume. Anzi, in questa maniera verrà captata sempre tutta l'acqua possibile e sarà lasciato solo ed esclusivamente il deflusso minimo vitale".

A differenza di quanto sostenuto dal suo collega Innaurato, non ci saranno secondo Di Guglielmo grossi vantaggi economici per la comunità locale: "Il Comune di Gessopalena trarrà un agio trentennale che oscillerà tra i 150.000 e i 200.000 euro all'anno, mentre il privato aggiudicatario dell'appalto, che avrà una concessione di 30 anni, ricaverà 1.200.000 euro annui, per un totale di 35 milioni di euro nell'arco di un trentennio. Praticamente, oltre 7 volte il capitale investito". In realtà, la soluzione per guadagnare tutelando l'ambiente ci sarebbe, e si chiama turismo sostenibile: qualcosa che "è possibile grazie al rafting o ai bed and breakfast che sono stati creati da chi, come Stewart Holland, ha scelto di lasciare l'Inghilterra per venire a vivere e lavorare qui". Di Guglielmo smentisce Innaurato anche sulle opportunità lavorative: "Non si creerà neanche un posto di lavoro in più in quanto questo tipo di centrale è totalmente automatizzato". I toni usati dal sindaco di Civitella Messer Raimondo sono catastrofici: "E' una vera e propria questione ambientale, se teniamo presente che lungo l'Aventino c'è la presenza documentata sia della lontra che del gambero di fiume: due specie che scompariranno del tutto con l'arrivo di questa centrale. Verrà compromesso l'ecosistema in maniera irreversibile. Bisognerà intubare 3 km di fiume e l'acqua verrà privata di ossigeno".

Non solo: il Mulino Trozzi, direttamente coinvolto nel progetto, "non è del Comune di Gessopalena, come vogliono farci credere, ma di una famiglia di Civitella Messer Raimondo emigrata in America. Ho gli atti originali degli anni '20 che lo dimostrano". Non contento, Di Guglielmo parla anche di "rischio esondazione" in quel punto del fiume dove dovrebbe sorgere la centrale.

In ultimo, le autorizzazioni: "L'opera ha un parere di compatibilità ambientale rilasciato dalla Regione nel 2004. Se un parere di 8 anni fa non viene rinnovato - sostiene Di Guglielmo - oggi si intende scaduto. D'altronde, se per Innaurato è tutto in regola, perchè lo scorso 24 gennaio è stato chiesto il rinnovo dell'autorizzazione? Io credo che la si stia buttando in politica: il Pd, partito di Innaurato, è l'unico che non si è ancora espresso sull'argomento. Io tra due anni smetterò di fare il sindaco e tornerò a fare l'architetto, mentre per Innaurato, che fa l'amministratore da molto più tempo di me, le cose sono un po' diverse".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al Comune di Ortona concorso pubblico per sette posti a tempo indeterminato

  • Accoltellata nel cortile di casa a Francavilla: non ce l'ha fatta Aliona Oleinic

  • Casoli, il mezzo agricolo gli trancia la gamba: agricoltore muore dissanguato

  • Dopo il cambio di sesso, Carmen Eleonor si racconta per combattere i pregiudizi

  • Visite fiscali 2019: gli orari e le ultime novità targate Inps

  • Pensionato a spasso col cane trova un chilo e mezzo di eroina nel parco

Torna su
ChietiToday è in caricamento