La cena all'oratorio finisce con 19 persone intossicate dal monossido di carbonio

Coinvolti giocatori e dirigenti del Montazzoli, squadra di calcio che milita nel campionato di Terza categoria. La partita di oggi era già stata rinviata

Brutta avventura per la squadra di calcio del Montazzoli, militante nel girone vastese campionato abruzzese di Terza Categoria. Ieri sera, dirigenti e calciatori si sono riuniti all'oratorio del paese per una serata conviviale, finita con 19 persone intossicate dal monossido sprigionato da una bombola usata per cucinare e diverse persone ricoverate in ospedale. 

Oggi, i biancoblù avrebbero dovuto giocare in casa con l'Asd Montefino, ma la partita era già stata rinviata a causa della neve. Così, ieri sera è stata organizzata la cena sociale. All'improvviso, però, le due persone che stavano cucinando si sono sentite male e sono state immediatamente soccorse. Nel giro di poco, anche gli altri presenti hanno iniziato a manifestare disturbi come nausea e mal di testa. Diciannove persone sono state soccorse, alcune in ambulanza, altre si sono rivolte con mezzi propri all'ospedale di Atessa. 

Nel giro di poco, i medici hanno capito che i malori erano stati causati da un'intossicazione di monossido di carbonio, sprigionato dalla bombola. 

Fortunatamente, nessuno è in pericolo di vita, ma sei persone sono state trasferite all'ospedale di Fano (Pu), per essere sottoposte a un trattamento in camera iperbarica. 

Sul posto, oltre alle ambulanze del 118, sono intervenuti carabinieri e vigili del fuoco. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in A14: muore Alessandro Berloni, manager della Fox Petroli

  • Scacco allo spaccio di droga: quattro in manette, sette indagati

  • Auto si ribalta in curva: arrivano i vigili del fuoco per estrarre il conducente dalle lamiere

  • Alcol e droga, strage di patenti: la Polstrada ne ritira 8 in una notte

  • La Nottata lancianese e la notte bianca dello Scalo: il programma del weekend

  • Operazione Tallone d'Achille: giovanissimi facevano il pieno di droga prima delle notti in discoteca

Torna su
ChietiToday è in caricamento