Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca

Cavallo dopato per aumentarne le prestazioni agonistiche: denunciato un allevatore

L’indagato è accusato di “maltrattamento di animali” e “frode in competizione sportiva”. I controlli del Nas di Pescara sono stati espletati in tutta la regione

I carabinieri del Nas di Pescara hanno denunciato all'autorità giudiziaria un allevatore del chietino al termine di un’attività di indagine scaturita da accertamenti su un cavallo da corsa.

L’indagato è accusato di “maltrattamento di animali” e “frode in competizione sportiva”. Attraverso degli accertamenti di laboratorio, i militari sono riusciti a dimostrare che l'allevatore aveva sottoposto il  cavallo a trattamenti farmacologici  “dopanti” al fine di aumentarne le prestazioni agonistiche.

Il personale del medesimo Nucleo abruzzese, inoltre, dopo un controllo in un bar, pasticceria, gelateria a Pescara ha deferito il titolare dell’attività con l’accusa di “tentata frode in commercio”: aveva detenuto per la vendita prodotti dolciari pubblicizzati come di “produzione propria” quali torte mimosa, zeppole e altre specialità del periodo, quando in realtà erano stati prodotti da ditte terze.

Gli uomini del Nas, infine, nell’ambito di una serie di attività di monitoraggio sul commercio e l’impiego di fitosanitari, hanno segnalato i titolari di due diversi esercizi commerciali della provincia di Teramo all’autorità amministrativa: durante i controlli, l'uno aveva omesso di comunicare agli organi di vigilanza competenti le generalità del personale addetto alla vendita dei fitosanitari, mentre l’altro aveva stoccato i suoi prodotti in un locale privo dei requisiti igienici mischiandoli, oltretutto, a mangimi destinati all’uso zootecnico.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cavallo dopato per aumentarne le prestazioni agonistiche: denunciato un allevatore

ChietiToday è in caricamento