Commissariamento della Carichieti, Castaldi: "Errore della Banca d'Italia e del ministro Padoan"

L'interrogazione del senatore del Movimento 5 Stelle con la richiesta di "ravvedimento operoso" sullo scioglimento degli organi amministrativi e di controllo della Carichieti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

In una interrogazione urgente ho chiesto al Ministro Padoan un "ravvedimento operoso" sullo scioglimento degli organi amministrativi e di controllo della Carichieti. Il motivo è semplice:la decisione del MEF si basa su una relazione ed indicazione  della Vigilanza della Banca d'Italia che contiene una cosa non vera.. Infatti risulta agli interroganti che tra i presupposti alla base del commissariamento, la proposta della Banca d'Italia richiama le anomalie della operatività dell'attuale Direttore Generale in qualità di Amministratore Delegato di FlashBank, ente creditizio in precedenza posto in liquidazione coatta.

Il  direttore generale Sbrolli non ha mai ricoperto alcuna carica ovvero svolta operatività alcuna nella FlashBank.

Al ministro Padoan chiedo "quali urgenti iniziative il Ministro intenda assumere, anche in via di autotutela amministrativa, per evitare gli imminenti ricorsi dei soggetti legittimati  ad accertare la regolarità della proposta della Banca d'Italia e ,quindi, del decreto  di scioglimento  degli organi con funzione di amministrazione e di controllo adottato, atteso che alla base del provvedimento e della procedura di Amministrazione Straordinaria della Banca d'Italia sia stato posto un fatto inesistente,  da cui conseguirebbe la chiara invalidità dell'atto del Ministro".

Torna su
ChietiToday è in caricamento