menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casoli diventa "laboratorio" per le cure primarie

Venerdì tavolo allargato Asl, medici e sindaci

Casoli chiama a raccolta i medici di medicina generale, i sindaci, i rappresentanti del terzo settore, servizi sociali e volontariato e gli operatori dei Distretti sanitari per confrontarsi e realizzare, entro l’anno, quel nuovo modello di assistenza territoriale voluto dalla Asl che vede nell’ ospedale di comunità di Casoli lo snodo principale.

Venerdì 15 luglio alle ore 12,00 presso l’ex Cinema comunale di Casoli si parlerà della proposta di organizzazione di assistenza primaria elaborata dalla direzione aziendale. Tra le proposte che saranno presentate: ambulatorio aperto per 16 ore al giorno tutti i giorni della settimana, presidi diagnostici di base, un ambulatorio infermieristico della fragilità, telesalute per il controllo a distanza di parametri clinici per alcune malattie croniche

All’incontro di venerdì prenderanno parte Vincenzo Orsatti, Direttore sanitario aziendale, Massimo Tiberini, sindaco di Casoli, Fiore Di Giovanni, Direttore del Distretto Sangro - Aventino, Franco Pagano, segretario Fimmg, Pasquale Falasca, responsabile dell’Integrazione ospedale-territorio, e l’assessore regionale alla Programmazione sanitaria SIlvio Paolucci. Nell’occasione sarà offerta anche una dimostrazione pratica di Telesalute, al fine di estendere a un maggior numero di pazienti, selezionati dai medici di medicina generale, il servizio di  controllo a distanza delle malattie croniche. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento