menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso mense, lo sciopero del panino si allarga alla scuola Celdit

Dopo i pochi bimbi di via Amiterno, da oggi tre classi della primaria, per un totale di 35 bambini, non consegneranno il buono pasto, consumando cibo portato da casa

L'incontro di ieri in Comune non è bastato a placare le polemiche sul caro mense. E lo "sciopero del panino", avviato da alcune mamme della scuola primaria di via Amiterno, si è allargato nonostante i rappresentanti dei genitori si siano dissociati.

Da questa mattina (martedì 31 maggio), infatti, vi hanno aderito altre tre classi della scuola primaria Celdit, per un totale di 35 bambini. I genitori chiedono pasti controllati e di qualità e, soprattutto, contestano l'aumento delle tariffe. Per questo, hanno preparato ai loro figli un panino, che i piccoli mangeranno a pranzo, evitando di consegnare il buono pasto e pranzare con il menu della mensa.

Un gruppo di mamme e papà sta pensando di presentare le proprie rimostranze nel consiglio comunale in programma domani (mercoledì 1° giugno).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento