menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Case di riposo, Febo: "Il Comune giri i soldi della Regione che ha in cassa"

I lavoratori senza stipendio dopo due mesi, è diventato difficile anche l’acquisto dei beni di prima necessità per gli ospiti. "Ma il Comune di Chieti - dice il consigliere del Pd - trattiene nelle proprie casse i soldi che la Regione ha versato per le case di riposo il 1° settembre"

Nonostante le rassicurazioni della Regione, il futuro degli Istituti Riuniti San Giovanni Battista di Chieti sembra ancora a tinte fosche. I lavoratori non ancora ricevono lo stipendio dopo due mesi ed è diventato difficile anche l’acquisto dei beni di prima necessità per gli ospiti. "Il Comune di Chieti, nonostante gli impegni presi, trattiene nelle proprie casse i soldi che la Regione ha versato per le case di riposo il 1° settembre" dice il consigliere di opposizione Luigi Febo specificando che "il sindaco Umberto Di Primio, il 6 ottobre, in sede di approvazione del bilancio si era impegnato a girare la quota della Regione entro la settimana successiva ma, ad oggi, nulla. Sappiamo che una parte di questi soldi sono stati pignorati ma nulla vieta di provvedere a versare la parte non pignorata.

Vorremmo proprio sapere - conclude Febo - il perché e prima di noi, siamo certi, lo vorrebbero sapere i dipendenti".

Sulla questione domani, venerdì 30 ottobre, in Regione a Pescara è previsto un nuovo tavolo tecnico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento