rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Casalincontrada

Casalincontrada: sequestrato deposito abusivo, denunciato ambulante

Accatastati su un terreno privato, la Forestale ha trovato grandi cumuli di materiale ferroso, parti di elettrodomestici, batterie esauste e lastre di eternit. Un ambulante residente a Chieti deferito con l'accusa di gestione di rifiuti non autorizzata

Un’area di circa 700 mq adibita abusivamente a deposito di rifiuti speciali a Casalincontrada, in località San Marco, è stata posta sotto sequestro dal Corpo Forestale.

Le pattuglie di Lettomanoppello e Fara Filiorum Petri hanno individuato, accatastati su un terreno privato, grandi cumuli di materiale ferroso, parti di elettrodomestici, contenitori vuoti di vernice ed olio per automezzi, fogli isolanti di catrame e altri rifiuti, anche pericolosi, come batterie esauste e lastre di eternit. All’interno di una struttura in metallo sita nell’area sequestrata erano inoltre depositati in modo incontrollato circa 150 mc di pneumatici esausti.
 

Un ambulante residente a Chieti, in possesso del terreno utilizzato per il deposito, è stato deferito all’autorità giudiziaria con l’accusa di gestione di rifiuti non autorizzata: estraeva le parti rivendibili dagli oggetti raccolti presso privati intenzionati a disfarsene e abbandonava il resto sul terreno.

Il sequestro del terreno, avallato dal pm, è stato convalidato dal gip del Tribunale di Chieti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casalincontrada: sequestrato deposito abusivo, denunciato ambulante

ChietiToday è in caricamento