menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coltivava marijuana in casa e poi la spacciava in paese: denunciato dopo le segnalazioni dei concittadini

Nell'abitazione, oltre a 282 grammi di stupefacente, c'era una lampada fluorescente, usata per mantenere le piantine a una certa temperatura

In caserma erano già arrivate diverse segnalazioni da parte di cittadini di Casalincontrada che avevano notato i movimenti strani di quel concittadino 50enne. 

Così, i carabinieri della locale stazione hanno organizzato un pedinamento ad hoc e lo hanno controllato in una piazza del paese dove, secondo le voci, l'uomo era soito spacciare. 

I militari lo hanno beccato nell'auto parcheggiata, verosimilmente in attesa di qualche cliente, con un "grinder" con 1 grammo di marijuana all'interno. 

Immediatamente è scattata la perquisizione domiciliare e qui i carabinieri hanno trovato altri 282 grammi di marijuana e hanno fatto una clamorosa scoperta: era lui stesso a coltivarla. In uno dei bagni dell'abitazione, infatti, c'era una lampada fluorescente con tanto di trasformatore, che normalmente serve per mantenere le piantine a una certa temperatura. In effetti i militari hanno trovato anche i residui degli arbusti e delle foglie essiccate.

A quel punto, l'uomo è stato denunciato alla procura di Chieti per coltivazione e spaccio di sostanze stupefacenti. Per definire meglio la gravità delle accuse, saranno necessarie le analisi della marijuana che ne accerteranno il principio attivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento