menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da sei mesi in una casa a rischio crollo, ma non ottengono l'alloggio popolare

Una famiglia di Chieti, composta da padre, madre incinta e figlia minorenne, vive fra mura già puntellate dai vigili del fuoco e con un'ordinanza di sgombero. Ma l'ultima visita all'ufficio Politiche per la casa, questa mattina, non ha portato neppure a un colloquio con gli addetti

Da sei mesi vivono in un alloggio a rischio crollo, già puntellato dai vigili del fuoco e con un’ordinanza di sgombero. Ma la famiglia, due genitori con una figlia piccola e un altro bimbo in arrivo, non è ancora riuscita ad ottenere una casa per l’emergenza abitativa. Anzi, non ha ottenuto neppure di essere ascoltata dagli uffici competenti.

La denuncia arriva dal capogruppo Idv Bassam El Zohbi, e dal consigliere comunale di Forza Italia, presidente della IV commissione consiliare, Stefano Costa. Questa mattina (venerdì 24 ottobre) i coniugi sono andati nuovamente all’ufficio Politiche per la casa, ma lì non sono riusciti a parlare con nessuno.

“Ci domandiamo – dicono i due consiglieri – dov’è la responsabilità delle istituzioni, dei dirigenti e di chi è chiamato a interessarsi di questi casi al limite della sopravvivenza?”. Il problema si aggraverà con l’arrivo dell’inverno e del maltempo, che rischia di minare ulteriormente la labile sicurezza dell’appartamento, mettendo a rischio l’incolumità di una donna incinta e di una minorenne.

Costa ed El Zohbi puntano il dito contro dirigente, funzionario e assessore al ramo, denunciando che in città ci sono 13 appartamenti non assegnati, spesso occupati abusivamente da chi non ne avrebbe diritto.

Per questo si appellano al consiglio comunale e annunciano di ricorrere al prefetto Fulvio Rocco De Marinis qualora non avranno risposte convincenti e concrete entro l’inizio della prossima settimana.

Da tempo El Zohbi denuncia l’irregolarità della seconda graduatoria provvisoria “per errori – dice con Costa – imputabili solo all’ufficio Politiche per la casa”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento