Cronaca

Casa editrice Carabba: lascia lo storico presidente Serafini, gli succede Aldo La Morgia

Sotto la sua guida, arrivata dopo un periodo di crisi, la Carabba ben presto ha riconquistato il suo posto di eccellenza nel mondo editoriale italian

Antonio Serafini, presidente della casa editrice Carabba di Lanciano, lascia il suo incarico dopo tanti anni di lavoro, che hanno visto il rilancio della gloriosa azienda frentana. 

Fondata da Rocco Carabba nel 1878, la casa editrice ha attraversato l'Ottocento e il Novecento, attestandosi tra le più prestigiose case editrici italiane. Ha infatti pubblicato libri di d'Annunzio, Pirandello, collande dirette da Giovanni Papini, Giuseppe Antonio Borgese, Salvatore Di Giacomo e tanti altri. 

Dopo un lungo periodo di crisi, la casa editrice fu riavviata e potenziata con l'ingresso nel suo capitale della Banca popolare di Lanciano e Sulmona, che ne assumeva la gestione, affidandola a un rinnovato consiglio di amministrazione, guidato proprio da Serafini. Sotto la guida del suo presidente, la Carabba ben presto ha riconquistato il suo posto di eccellenza nel mondo editoriale italiano, riconfermando, in particolare, la propria specializzazione nel settore dell'editoria di cultura. 

Tra i suoi lavori più importanti, la ristampa dell'intera collana della celebre "Cultura dell'anima" e la creazione di nuove collane che ospitano saggi e ricerche dannunziane, come "La biblioteca del particolare", "I classici", "La Piccola biblioteca Carabba", "Le monete d'oro", "La biblioteca dell'Amaranto" e una serie di storia greca di notevole spessore scientifico. 

Al dottor Antonio Serafini, il Consiglio di amministrazione ha espresso il più vivo e sentito ringraziamento per la preziosa attività svolta a favore della casa editrice Carabba. Gli succede come presidente l'avvocato Aldo La Morgia, affiancato dallla giornalista Maria Rosaria La Morgia come vice presidente. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa editrice Carabba: lascia lo storico presidente Serafini, gli succede Aldo La Morgia

ChietiToday è in caricamento