menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lotta ai padroni maleducati: in centro spunta il cartello contro la pupù dei cani

Esasperati dai "ricordini" spalmati davanti alle loro porte, i residenti di via Saverio del Giudice hanno deciso di tentare di educare gli incivili ricordano i loro doveri e la cura della città

Certamente non è il problema di maggiore rilevanza in una città attanagliata da ben altri e più urgenti disagi. Ma quella delle deiezioni canine spalmate a terra in pieno centro storico è diventata una grana non da poco, considerato che, da tempo, la lotta dei residenti è mirata a tentare di insegnare ai padroni incivili l'uso della paletta. 

L'ultimo avviso di tanti è comparso qualche giorno fa in via Saverio del Giudice, stradina a due passi da corso Marrucino, da sempre ricettacolo di maleducazione e ricordini non proprio gradevoli, specialmente all'olfatto. Vi si legge: 

Avviso importante per tutti i proprietari dei cani. La città è di tutti ed è doverso mantenerla pulita, niente può giustificare lo schifo quotidiano spalmaot sulle nostre vie: è una questione di decenza e di intelligenza (se ve ne resta). Avete l'obbligo di raccogliere gli escrementi dei vostri cani. 

E il cartello dice il vero: i padroni degli amici a quattro zampe, stando a quanto prevede la legge, sono obbligati a portare con sé durante la passeggiata gli appositi sacchetti e la paletta per raccogliere eventuali deiezioni del cane. I trasgressori, in teoria, dovrebbero essere multati, ma risulta poco agevole riuscire a individuare le responsabilità per ogni "ricordino" calpestato a terra. 

Eppure, stando a quanto denunciano sempre più spesso i cittadini, e a quanto si vede quotidianamente per le strade, in troppi decidano di non occuparsi della pupù dei loro cani, mancando di rispetto al proprio animale e ai concittadini. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento