menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il carcere di Sulmona

Il carcere di Sulmona

Sulmona: aggredito con olio bollente agente di polizia penitenziaria di Chieti

E' accaduto questa mattina nel carcere di massima sicurezza, nella sezione riservata ai detenuti speciali. Feriti altri due agenti in modo lieve

Quello di Sulmona, in provincia dell’Aquila, è un carcere di massima sicurezza. Circa 500 detenuti, di cui circa 200 con trascorsi in potenti organizzazioni criminali come mafia, ‘ndrangheta e sacra corona unita.

Questa mattina, nella sezione speciale dove si trovano i detenuti più pericolosi, si è consumata un’aggressione inaspettata e feroce, ai danni di un agente di polizia penitenziaria di 47 anni originario di Chieti.

Il poliziotto, impegnato nel classico giro di controllo, si è visto lanciare addosso all’improvviso, da un detenuto, dell’olio bollente. Sono subito accorsi due colleghi per prestare soccorso ed anche loro sono rimasti feriti in modo più lieve. Il 47enne è stato operato nel reparto di chirurgia di Sulmona e non dovrebbe esserci per lui danni permanenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento