rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca Chieti Scalo

Famiglia in quarantena, bimbo di 7 mesi rischia di restare senza medicinali: glieli portano i carabinieri

La madre ha chiesto aiuto ai carabinieri di Chieti Scalo, il piccolo era stato da poco ricoverato per una brutta broncopolmonite bilaterale in corso da Sars Covid-19

Mamma di un neonato chiede aiuto: carabinieri portano le medicine per il piccolo. È successo sabato sera quando una giovane mamma di Chieti, preoccupata per la salute del suo bimbo, ha contattato i carabinieri della stazione di Chieti Scalo per richiedere aiuto nel provvedere all’acquisto dei medicinali per il figlio di sette mesi, che era stato appena dimesso dall’ospedale dove era stato ricoverato per una brutta broncopolmonite bilaterale in corso da Sars Covid-19. 

I genitori del piccolo, sottoposti in quarantena, non avendo parenti e amici al momento disponibili e non avendo avuto riscontro dagli enti e strutture sanitarie contattati, causa anche lo stato di emergenza attuale, si sono affidati ai militari che tempestivamente hanno provveduto a reperire i farmaci presso la più vicina farmacia di turno e a consegnare a domicilio le medicine per il piccolo.

Una presenza rassicurante, quella dei carabinieri, soprattutto in questo momento storico in cui è possibile trovarsi in difficoltà.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Famiglia in quarantena, bimbo di 7 mesi rischia di restare senza medicinali: glieli portano i carabinieri

ChietiToday è in caricamento