menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Capodogli spiaggiati, l'Arta: non risulta radioattività nei tessuti

Le analisi su tre dei sette esemplari trovati quest'estate a Vasto "non hanno evidenziato concentrazioni di radionuclidi artificiali al di sopra della minima attività rilevabile (MAR)"

Non risulta radioattività nei tessuti dei capodogli spiaggiatisi lo scorso 12 settembre a Punta Penna. A dirlo è l'Agenzia Regionale per la Tutela dell'Ambiente (Arta) che ha eseguito le analisi su tre esemplari morti dei sette trovati a Vasto.

Gli stessi campioni sono stati sottoposti anche ad analisi chimiche per la determinazione di metalli pesanti: nelle tre tipologie di tessuto lo zinco è risultato il metallo presente in maggiore quantità (da 13 a 92 mg/Kg), mentre arsenico, cadmio, cromo, mercurio e nichel, sono stati rilevati in concentrazioni che vanno da decimi di ppm (parti per milione) a qualche ppm, con la presenza più apprezzabile di mercurio nei campioni di fegato.

Le analisi sono state eseguite presso il Distretto provinciale Arta di Pescara su 9 campioni di tessuto animale, fegato, reni e muscoli.

I risultati sono stati trasmessi al Servizio Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche del Dipartimento di Prevenzione della Asl Lanciano-Vasto-Chieti per le valutazioni di competenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento