menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scena muta davanti ai giudici del capo della banda di rapinatori di Lanciano

Alexandru Bogdan Colteanu, 26 anni, si è avvalso della facoltà di non rispondere dinanzi al gip di Santa Maria Capua Vetere per l'interrogatorio di garanzia. Resta detenuto in Campania, mentre i quattro presunti complici sono rinchiusi a Villa Stanazzo

Si è avvalso della facoltà di non rispondere Alexandru Bogdan Colteanu, il 26enne di nazionalità bloccato a Casal di Principe due settimane fa e fermato con l'accusa di aver tentato di ricettare un orologio rubato durante la rapina nella villa dei coniugi Martelli, a Lanciano, il 23 settembre scorso.

L'uomo è accusato di rapina pluriaggravata, lesioni gravissime, sequestro di persona e porto abusivo di arma. Il romeno, ritenuto il capo della banda e rinchiuso nel carcere di Caserta, è comparso dinanzi al gip di Santa Maria Capua Vetere per l'interrogatorio di garanzia.

In carcere a Lanciano restano quelli che vengono ritenuti i suoi quattro complici; loro lo hanno accusato di essere l'organizzatore del colpo in cui e di aver materialmente tagliato l'orecchio di Niva Bazzan, la padrona di casa

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento