rotate-mobile
Cronaca Ortona

Cani maltrattati e tenuti senza acqua né cibo: denunciato un 62enne di Ortona

Da un controllo di carabinieri forestali e Asl sarebbero emerse le condizioni precarie degli animali, rinchiusi in un recinto angusto e in un'auto. Sette cani sono stati sequestrati e trasferiti in canile per le cure

Sette cani sequestrati e un 62enne di Ortona denunciato per maltrattamento di animali. È l'esito di un controllo effettuato dai carabinieri forestali di Lanciano e dal personale del Servizio sanità animale della Asl.

L'allarme è scattato il 4 gennaio scorso da una segnalazione della Lega italiana dei diritti degli animali (Lida). Il 62enne, proprietario di diversi cani, sarebbe stato interessato a portarne 5 in canile poiché sfrattato dalla propria abitazione, ma gli animali non sarebbero stati in condizioni compatibili.

Dal controllo sarebbero arrivate le prime conferme. Nell'abitazione in contrada Colombo i militari hanno trovato quattro meticci rinchiusi in un recinto angusto e in condizioni igieniche precarie, denutriti, costretti a stare in mezzo alle loro stesse deiezioni, con le ciotole di acqua e cibo vuote.

In una Ford Focus, poi, è stata accertata la presenza di una gabbia, coperta da un telo, con all'interno tre jack russell stipati in uno spazio di mezzo metro quadrato. I veterinari della Asl avrebbero accertato uno stato nutrizionale insufficiente per gli animali, due jack russell, in particolare, erano praticamente pelle ed ossa.

Sette cani, quattro meticci e tre jack russell, sono stati sequestrati e trasferiti prima in un canile sanitario e poi in un canile rifugio. Il 62enne è stato sequestrato per maltrattamento di animali. L'uomo era già stato deferito all'autorità giudiziaria nel 2020 per lo stesso reato.

I meticci rinchiusi nel recinto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cani maltrattati e tenuti senza acqua né cibo: denunciato un 62enne di Ortona

ChietiToday è in caricamento