Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Francavilla al Mare

Francavilla: cane gettato nel fiume, muore 2 giorni dopo

Ancora crudeltà nei confronti degli animali. Anche stavolta apprendiamo la notizia da Geapress, che denuncia la morte di un barboncino legato con il nastro adesivo e rinvenuto senza vita il 26 dicembre sulla spiaggia

Un nuovo brutto episodio di crudeltà nei confronti degli animali. Anche stavolta apprendiamo la notizia da Geapress, che denuncia la morte di un cane rinvenuto sulla spiaggia di Francavilla nel giorno di Santo Stefano. Il barboncino chiaro, di circa otto anni, probabilmente era privo di vita già da un paio di giorni al momento del ritrovamento. Chi lo ha condannato a morte, lo ha lanciato dall’alto in uno dei due fiumi che sfociano nella cittadina, legando con del nastro adesivo tutte e quattro le sue zampe e avvolgendolo in un sacco. Secondo il medico veterinario della Asl di Chieti, il dottor William Di Nardo, il cane era ancora ancora vivo quando è stato lanciato nell’acqua e nell’impatto avrebbe quasi sicuramente sbattuto il muso, i suoi polmoni sono stati trovati pieni d’acqua.

Tramite il microchip, si è riusciti poi a risalire al proprietario dell’animale, un uomo di Chieti, il quale ha riferito alla polizia municipale di Francavilla di avere sì smarrito il cagnolino da cinque giorni, ma senza aver sporto denuncia, dichiarandosi preoccupato per il fatto di dover dire alla figlioletta che l’amato animale non tornerà mai più a casa.

Un fatto senza precedenti in città, ma che purtroppo segue di poco un altro episodio di violenza dello stesso tipo in provincia. Circa due settimane fa, nel greto del fiume Moro a Poggiofiorito, è stata ritrovata una cagnetta incaprettata per le zampe posteriori e gettata da un ponte; nonostante le gravi ferite però, la stessa è riuscita a sopravvivere e ha poi trovato un padrone.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Francavilla: cane gettato nel fiume, muore 2 giorni dopo

ChietiToday è in caricamento