rotate-mobile
Cronaca Tufillo

Cane cade in un terrazzo e resta imprigionato: morto di stenti dopo due settimane

Questo quanto accaduto nei giorni scorsi a Tufillo e denunciato dall'associazione Amici di Poldo: "Tutti lo sapevano". Sul posto sono intervenuti i carabinieri

Una storia di omertà e cattiveria quella denunciata dalle volontarie dell’associazione animalista Amici di Poldo di San Salvo. 

A Tufillo un cane è morto di stenti dopo essere caduto in un terrazzo privato, dove è rimasto imprigionato.

“Il piccolo Esposito, come abbiamo deciso di chiamarlo, è caduto in quel terrazzo di un'abitazione privata nel centro del paese circa 17 giorni fa – raccontano - nonostante fosse lì intrappolato chissà da quanto, la segnalazione è arrivata per merito di un abitante del paese soltanto il giorno prima del nostro inutile intervento. Purtroppo quando siamo arrivate il corpicino ancora morbido del cane giaceva steso tra i suoi escrementi”.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri. Sembrerebbe che qualcuno abbia provato a salvare l’animale, ma nessuna richiesta di aiuto sarebbe arrivata nei giorni precedenti ai vigili del fuoco.

“Esposito resterà un altro cane morto senza avere giustizia – la rabbia delle volontarie intervenute a Tufillo - ciò che ci sconvolge maggiormente è sempre la solita indifferenza dell' uomo”.

Purtroppo non tutte le storie hanno un lieto fine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cane cade in un terrazzo e resta imprigionato: morto di stenti dopo due settimane

ChietiToday è in caricamento