menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Campo da rugby pericoloso: il Comune sospende le attività

A giorni gli interventi sul campo 2 della Cittadella dello Sport per consentire la regolare attività sportiva ed agonistica

Attività sospesa nel campo di gioco n.2 dedicato al rugby della Cittadella dello Sport a San Giovanni Teatino. Lo fa sapere il sindaco Luciano Marinucci: "E' un provvedimento - spiega - necessario a tutela dei ragazzi che praticano questo sport. Ci chiediamo, piuttosto, come mai l’ormai ex presidente del Rugby Sambuceto 2008 asd abbia consapevolmente fatto continuare a disputare partite su un’area che la stessa FIR, ad ottobre, aveva  dichiarato idonea solo per le attività di propaganda. Il campo, costruito nel 2008, presentava delle problematiche strutturali sulle quali siamo intervenuti più volte e interverremo ancora, ogni  qualvolta sarà necessario".

Nei sopralluoghi effettuati il 16, 23 e 27 novembre scorsi,  l'architetto Domenico Savino, RSPP della SGT Sport e della SGT  Multiservizi, ha individuato la presenza di due criticità che rendono  il campo e il relativo spogliatoio "non idonei alla pratica sportiva, dal punto di vista tecnico e del rispetto della vigente normativa in tema di sicurezza ed agibilità". Il campo era stato omologato dalla CTF Federazione Italiana Rugby lo scorso 9 ottobre  solo per gare di campionato di serie Propaganda e che la SGT Multiservizi non ha potuto concedere il campo sabato e domenica scorsi per lo svolgimento delle gare di campionato under 14 (con Pescara Rugby) e under 18 (con Abruzzo Rugby) come richiesto da Rugby Sambuceto 2008 asd.

L'altra criticità e afferente ai nuovi spogliatoi che  l'amministrazione comunale ha recentemente fatto realizzare per  potenziare i servizi collegati alla Cittadella della Sport. "E' apparso al sopralluogo effettuato che la superficie (della pavimentazione esterna) in un giorno umido e piovoso - scrive ancora  Savino - sia risultata non adeguatamente adatta ad una tenuta antiscivolo a causa di presenza di umidità e acqua di pioggia". Lo scorso 14 novembre proprio la Rugby Sambuceto 2008 asd aveva segnalato  un incidente accaduto da un allievo.

Un "evento sentinella" secondo  l'architetto Savino per "evidenziare un'attenzione massima nei  confronti di questa attrezzatura del centro sportivo".

"Le strumentalizzazioni delle ultime settimane – dichiara il sindaco Luciano Marinucci – mi lasciano stupefatto: hanno strumentalizzato  l’incidente occorso a un ragazzo e stanno strumentalizzando la messa  in sicurezza del campo, ma non hanno spiegato ai genitori che i figli  si stavano allenando e stavano giocando su campo non omologato, come  l'amministrazione ha potuto constatare solo con la richiesta del  Sambuceto Rugby per l'evento dello scorso weekend. Al nuovo presidente  della società sportiva dico che siamo pronti a collaborare, purché la  collaborazione avvenga in maniera serena e concreta, non di certo sui  social".

"Ci siamo immediatamente attivati per risolvere, nel più breve tempo  possibile, le problematiche relative al campo da gioco e agli  spogliatoi del Rugby - dichiara l’assessore allo sport Roberto  Ferraioli - perché in ballo c’è la sicurezza di bambini e adulti. I  genitori devono sapere che i propri figli si allenano e giocano  all’interno di strutture idonee e la nostra responsabilità, come  amministratori, è quella di intervenire con la massima tempestività,  laddove si presentano criticità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento