Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Chiamateci sempre", la campagna della polizia di Stato a tutela degli anziani

 

 “Non siete soli#chiamatecisempre” è il claim che la Polizia di Stato ha scelto di legare alla nuova campagna contro le truffe agli anziani.

Sono purtroppo tanti i casi di anziani, che soprattutto nel periodo estivo vengono avvicinati e raggirati dai truffatori che, fingendosi  conoscenti di vecchia data, con modi gentili  riescono ad entrare nelle loro case e svuotarla dei preziosi. 

In strada gli anziani vengono avvicinati dai truffatori in prossimità delle banche o degli uffici postali dopo aver ritirato denaro. La casistica è infinita. Tra le truffe più ricorrenti ci sono quelle in abitazioni che iniziano sempre con una scusa per entrare in casa: controllo del gas, lettura della luce, consegna di un pacco o, addirittura, finti appartenenti alle forze dell’ordine. 

Gli anziani sono tra i preferiti dai truffatori. Nella regione Abruzzo gli over 65 truffati sono in crescita , mentre nella provincia di  Chieti  il trend è in lieve aumento.

La Polizia di Stato da sempre vicina agli anziani al fine di prevenire il  fenomeno ha lanciato una campagna di sensibilizzazione:  “Non siete soli#chiamatecisempre”. 

Il progetto quest’anno ha un testimonial d’eccezione, Gianni Ippoliti, ideatore degli spot che, con la collaborazione degli attori Fabiana Latini e Giovanni Platania, lancia un semplice e preciso messaggio agli anziani: diffidate degli estranei e chiamate la Polizia di Stato. “Non siete soli#chiamatecisempre”. 

La nuova campagna contro le truffe agli anziani è stata lanciata tramite video pubblicato sulle pagine ufficiali Twitter e Facebook della Polizia di Stato e dell’Agente Lisa. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
ChietiToday è in caricamento