Cronaca Francavilla al Mare

Camorra, arrestato boss latitante in Spagna: la coca arrivava anche a Francavilla

Inserito nell'elenco dei 100 latitanti più pericolosi d'Italia, Lucio Morrone era ricercato dal 2010. E' stato catturato dai carabinieri tra Malaga e Marbella

Era ricercato da quasi cinque anni Lucio Morrone, boss della camorra 53enne, capo del gruppo criminale chiamato 'Teste matte', attivo a Napoli, nei Quartieri Spagnoli, e con una rete di controllo dello spaccio di cocaina che si era estesa anche a Francavilla al mare.

Morrone è stato fermato in Spagna, tra Malaga e Marbella, dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Napoli insieme a personale della Guardia Civil. Inserito nell’elenco dei 100 latitanti più pericolosi d’Italia, l’uomo era ricercato dal 2010 per un ordine di esecuzione definitivo per una condanna a più di 4 anni di reclusione per stupefacenti e dal 2013 era destinatario di un’O.C.C. per associazione finalizzata al traffico di stupefacenti.

Al momento dell’arresto il latitante ha esibito documenti falsi nel tentativo di eludere gli investigatori, ma quando poi ha sentito “carabinieri” si è arreso ammettendo la reale identità. La droga, una volta trasferita dalla Spagna in Italia, finiva nelle piazze di spaccio dei Quartieri Spagnoli, ma nel corso degli anni le Teste Matte avevano stretto legami anche con altri campani, estendendo il controllo degli affari illeciti fino all’Abruzzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camorra, arrestato boss latitante in Spagna: la coca arrivava anche a Francavilla

ChietiToday è in caricamento