menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Camera di commercio: via alla fusione Chieti-Pescara, consiglio entro febbraio

Entro l’8 febbraio, alle 17.30 le organizzazioni imprenditoriali, sindacali e le associazioni di consumatori dovranno designare i rappresentanti che sederanno nel consiglio delle due province. Fino ad allora resteranno in carica quelli attuali

La fusione delle Camere di commercio di Chieti e Pescara procede speditamente, dopo l’ordine del giorno approvato dall’ente camerale teatino nel giorno del Santo patrono, lo scorso 11 maggio.

Entro l’8 febbraio, alle 17.30, infatti, le organizzazioni imprenditoriali, sindacali e le associazioni di consumatori dovranno designare i rappresentanti che sederanno nel consiglio delle due province. 

Per farlo avranno 40 giorni - ormai già 30 - visto che la procedura è partita lunedì scorso (28 dicembre 2015), dopo il decreto del ministero dello Sviluppo economico che, lo scorso 25 settembre, ha istituito la nuova Camera di commercio industria artigianato e agricoltura Chieti-Pescara. Un ente unico, dunque, che avrà sede legale a Chieti, nella struttura all’ex Foro Boario, in via Fratelli Pomilio, e una secondaria a Pescara, in quella attuale di via Conte di Ruvo. 

Fino alla costituzione del consiglio, con la conseguente elezione del presidente, rimarranno in carica gli attuali organi, a Chieti eletti meno di un anno fa, con Roberto Di Vincenzo presidente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento