Cronaca

Riordino Province: la Camera di Commercio dice sì a Chieti

Continua il dibattito sulla riorganizzazione delle province: a intervenire stavolta è la Camera di Commercio teatina, che durante la seduta di giunta ha espresso con forza la volontà di sostenere la conferma della Provincia di Chieti

Continua il dibattito sulla riorganizzazione delle province: a intervenire stavolta è la Camera di Commercio teatina, che difende la provincia di Chieti. Durante la seduta di giunta, lo scorso 3 settembre, i componenti (foto) hanno espresso con forza la volontà di sostenere la conferma di Chieti.

"Questo - spiegano dall'Ente - non solo perché la città rispetta i requisiti di legge, dimensione territoriale e popolazione residente, ma anche perché i dati economici dimostrano, senza ombra di dubbio, la posizione di rilievo occupata nel panorama regionale, in termini di consistenza del tessuto imprenditoriale, di volume di vendite all’estero e di ricchezza prodotta".

La posizione assunta dalla Camera è stata ribadita anche nel corso della riunione del 4 settembre scorso tenutasi presso l’amministrazione provinciale, nella quale il presidente della Camera di Commercio, Silvio Di Lorenzo, è stato il primo firmatario del documento congiunto con la proposta da presentare al Consiglio delle Autonomie Locali. “L’Ente che ho l’onore di presiedere – dichiara Di Lorenzo - respinge fermamente qualsiasi ipotesi di accorpamento della provincia di Chieti perché Chieti ha tutti i requisiti previsti dall’art. 17 della legge di riordino”.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riordino Province: la Camera di Commercio dice sì a Chieti

ChietiToday è in caricamento