menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Troppo caldo, le aziende agricole chiedono lo stato di calamità

In provincia perso circa il 50% della produzione media. A lanciare l'Sos la Confederazione Italiana Agricoltori che chiede aiuto alla Regione Abruzzo

Il caldo torrido sta mettendo in ginocchio le aziende agricole della provincia di Chieti. A lanciare l'Sos è LA Confederazione Italiana Agricoltori, che chiede alla Regione Abruzzo di attivare i controlli per quantificare i danni e le procedure per lo stato di calamita' naturale.

A soffrire sono soprattutto vigneti, uliveti e ortaggi. "Sono oltre tre mesi che non piove e a questo va aggiunta la difficoltà del Consorzio di Bonifica Sud di Vasto relativa all'irrigazione della zona del Vastese", dice la Cia. "Da verifiche effettuate dai nostri tecnici la produzione persa ad oggi raggiunge circa il 50% della produzione media".

E le previsioni per i prossimi giorni non dicono nulla di buono: farà ancora tanto caldo e ci sarà ancora tanta afa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento