Cronaca Vasto

Calciatore morso ai genitali: protagonisti squalificati dal campionato

La Lega Calcio squalifica rispettivamente a sei turni e sei mesi i due protagonisti della rissa avvenuta domenica sul campo del Carpineto Sinello, quando l'ira del giocatore del Lentella, è culminata con un morso al testicolo dell'avversario

La Lega Calcio punisce pesantemente i due giocatori resisi protagonisti di un episodio incivile domenica durante il campionato di terza categoria quando, al culmine di una rissa scoppiata sul terreno di gioco, un calciatore del Lentella ha morso l’avversario del Carpineto Sinello a un testicolo, provocandogli una ferita per richiudere la quale sono stati necessari  sette punti di sutura.

Il giudice sportivo ha stabilito la squalifica di sei turni per il  giocatore del Carpineto, che dopo l’espulsione aveva aggredito l’avversario,  invece per quest’ultimo, autore del morso, la squalifica è fino al 10 settembre prossimo.

La Lega Calcio nel comunicato ufficiale ricostruisce la dinamica: “Silvestri R. al minuto 47° del secondo tempo di gioco aggrediva con pugni e schiaffi il calciatore della società Lentella, nonché, perché offendeva quest'ultimo, mentre Alessandrini E. al minuto 47° del secondo tempo di gioco reagiva con pugni e schiaffi all’aggressione del calciatore della società Carpineto, e perché mordeva quest'ultimo provocandogli una grave e vistosa lesione che determinava il ricorso al Pronto Soccorso”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciatore morso ai genitali: protagonisti squalificati dal campionato

ChietiToday è in caricamento