Cronaca

Cadono in acqua durante una battuta di pesca e vengono trascinati dalla corrente

La richiesta di soccorso è arrivata a un carabiniere, in quel momento libero dal servizio, che ha raggiunto i due ragazzi salvandoli

Immagine di repertorio

Il pomeriggio sportivo si è trasformato in terrore per due giovani. 

Mentre erano impegnati in una battuta di pesca alla foce del fiume Sangro, i due sono finiti in acqua, ma la corrente li ha trascinati via. 

Prima è caduto uno dei due, ma non è riuscito a tornare a riva a causa della forte corrente che lo ha spinto a largo. 

Così ha chiesto aiuto all’amico che si è tuffato,  ma anche lui si è trovato ben presto in difficoltà. Alcuni bagnanti hanno assistito alla scena ed hanno allertato il bagnino, che a sua volta ha allertato il gestore della vicina darsena per fare intervenire un’imbarcazione a soccorso. 

A ricevere la richiesta di soccorso è stata una barca pilotata da un brigadiere dei carabinieri in servizio a Lanciano, in quel momento libero dal servizio, che stava prendendo il largo dalla banchina. 

In pochissimi minuti ha raggiunto i due giovani, ha lanciato loro una ciambella di salvataggio e li ha riportati a bordo. 

Entrambi fortunatamente stanno bene, non hanno riportato traumi tanto che, una volta riaccompagnati a riva, hanno rifiutato le cure dei sanitari del 118.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadono in acqua durante una battuta di pesca e vengono trascinati dalla corrente

ChietiToday è in caricamento