menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cacciatore ucciso a Torrebruna, Procura apre un fascicolo per omicidio colposo

Nicola Costanzo, il cacciatore 58enne di Torrebruna, sarebbe morto con un colpo di fucile a pallettoni in testa, partito per sbaglio durante una battuta di caccia con gli amici. Martedì l'autopsia

La Procura della Repubblica di Vasto ha aperto un fascicolo per omicidio colposo per stabilire eventuali responsabilità sulla morte di Nicola Costanzo, il 58enne di Guardiabruna morto ieri mattina nel corso di una battuta di caccia al cinghiale con gli amici a Torrebruna.

Il cacciatore sarebbe stato colpito per sbaglio alla testa da un colpo di fucile a pallettoni. Sul luogo della tragedia, in località Mattioni, ieri si è recato anche il sostituto procuratore Giancarlo Ciani che ha verificato la zona dove è stata rinvenuta la vittima. Diversi cacciatori che erano con Costanzo durante la battuta di caccia sono stati ascoltati dai carabinieri.

La salma è stata trasportata all'ospedale 'San Pio da Pietrelcina' di Vasto, domani mattina è in programma l'autopsia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento