rotate-mobile
Cronaca Tricalle

Febo: "Buche dell’asfalto e tombini affossati: per il Comune basta una transenna"

Al Tricalle una grata di scolo crolla e si impedisce l'accesso a residenti ed esercenti. Il consigliere di opposizione denuncia le situazioni di "abbandono" a Chieti

"Quando il Comune finirà le transenne, forse solo allora ci si renderà conto dell'incuria con cui il sindaco Di Primio amministra la città. Un grata di scolo crolla e impedisce l'accesso ad una qualsiasi via?  Subito risolto: posizionata la transenna e presto fatto”.  

L’accusa arriva dal consigliere comunale d’opposizione, Luigi Febo:  nella piazza del Tricalle non è stato ancora riparato un tombino affossato né si è provveduto, nel frattempo, a emettere un'ordinanza di  sospensione del senso unico sull'unica strada percorribile dai residenti e dai gestori del bar e della lavanderia. 

“Succede così che per accedere al garage e ai posti auto i condomini sono costretti a percorrere una via con divieto di accesso – sottolinea Febo - e sono quindi passibili di contravvenzione”.

Quella del Tricalle non è l'unica situazione di abbandono.  “Soprattutto nelle periferie – aggiunge Febo - spesso, per segnalare buche pericolose non vengono neanche sistemate le transenne. Vedi lo smottamento all'incrocio tra via dei Vestini e via Colle dell'Ara. Non parliamo poi delle strisce pedonali. Scolorite la maggior parte. Qualcuna addirittura cancellata con vernice nera. Probabilmente la vernice bianca è già finita!".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Febo: "Buche dell’asfalto e tombini affossati: per il Comune basta una transenna"

ChietiToday è in caricamento