rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Ortona

Bretella A14-Porto di Ortona, lavori fermi: pronta la diffida verso Autostrade per l’Italia

Il presidente della provincia: "Mancano i provvedimenti autorizzatori di competenza della società, vogliamo un atteggiamento collaborativo"

Se non si procederà in tempi rapidissimi alla stipula della convenzione per la realizzazione della rotatoria antistante il casello autostradale nell’ambito dei lavori per la bretella A14 – Porto di Ortona, la Provincia di Chieti chiamerà in causa Autostrade per l’Italia per i danni economici arrecati all’Ente per via dell’eventuale contenzioso che si potrebbe instaurare con l’impresa aggiudicatrice dei lavori.

E’ questo in sintesi il contenuto della lettera che il presidente Enrico Di Giuseppantonio, ha inviato alla società Autostrade per l’Italia per i notevoli ritardi nell’adozione di quei provvedimenti necessari per dare compimento all’opera strategica per l’intera infrastruttura.

L’iter burocratico relativo alla bretella che collega l’uscita autostradale di Ortona con il porto della città va avanti da tempo ma, nonostante un primo parere favorevole espresso dalla società, nel tempo le istanze della Provincia sono state inevase. “Nei giorni scorsi – riferisce Di Giuseppantonio – abbiamo ricevuto una nota che rappresenta una volontà di azzerare tutto quanto fin qui fatto. Questo è inaccettabile soprattutto perché in gioco vi è un’opera che interessa la collettività e che ha un impatto notevole nel sistema sociale e economico locale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bretella A14-Porto di Ortona, lavori fermi: pronta la diffida verso Autostrade per l’Italia

ChietiToday è in caricamento