menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brecciarola: cittadini vigilantes grazie a Telegram

Originale l’iniziativa dei residenti del quartiere. Avvisi in tempo reale, grazie alla tecnologia, per segnalare possibili malintenzionati

Vigilantes 3.0. Succede a Brecciarola dove un gruppo di residenti mette su una rete Telegram, il sistema di messaggistica istantanea, per monitorare il territorio e cercare di fare da deterrente per i furti in appartamento.

Non si tratta assolutamente di ronde. L’idea arriva nel 2015, una metodologia originale di solidarietà tra abitanti. Si nota qualcosa di sospetto nel quartiere e si avvisa, tramite Telegram, chi abita nei pressi e nel caso si allertano le forze dell’ordine.

Un’esperienza già attiva in altri comuni di Italia portata avanti da associazioni e cittadini ed in qualche caso supportato dalle istituzioni.

C’è stata una lunga battaglia a Brecciarola nel recente passato, tante domande al comune di Chieti per ottenere delle telecamere di sorveglianza. Dopo tanto ecco la delibera, ma di telecamere, ad oggi, nemmeno l’ombra. “Ci sentiamo abbandonati” questo il mantra che si sente da ben più di una persona.

Così si è pensato di affidarsi ad una nuova metodologia, un modo per sentirsi più vicini e sicuri grazie alla tecnologia.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: oggi 196 nuovi positivi e 441 guariti in Abruzzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento