rotate-mobile
Cronaca

Botte nella notte alla "Trinità": un giovane finisce in ospedale con lo zigomo rotto

L’aggressione che ha visto coinvolti due ventenni sarebbe avvenuta per futili motivi tra piazza Trento e Trieste e la villa comunale. Sull'episodio indaga la polizia di Chieti

Grave episodio di violenza la notte scorsa nella zona di piazza Trento e Trieste a Chieti. La polizia indaga su un’aggressione che ha visto coinvolti due ventenni. Il pestaggio sarebbe scattato per futili motivi, forse legati all’interesse per una ragazza, ma le conseguenze sono pesantissime. Uno dei due ragazzi è finito in ospedale con uno zigomo rotto e ferite alla testa.

Una querela è stata verbalizzata dagli agenti della questura teatina, avvertita nella notte dal Ss. Annunziata. E ora scatterà una denuncia nei confronti dei responsabili. 

Una persona vicina al ragazzo aggredito, che dovrà essere sottoposto a un delicato intervento chirurgico, parla di violenza inaudita fra “amici” di famiglia:  “Se ci fossero stati un coltello o una pistola al posto delle sole mani oggi staremmo piangendo un altro giovane – si sfoga – e la cosa più orrenda è che nessuno dei presenti, nessuno, ha chiamato subito le forze dell’ordine, né ha provato a fermare l'aggressore”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botte nella notte alla "Trinità": un giovane finisce in ospedale con lo zigomo rotto

ChietiToday è in caricamento