Irreperibile da giorni, il ‘boss’ campano era in vacanza a Vasto: arrestato

A riconoscerlo è stato un carabiniere in pensione. L’uomo era in un albergo del litorale vastese con la moglie, con sé aveva ben sei telefoni cellulari

Si era allontanato da una comunità della provincia di Cosenza dove era in libertà vigilata, rendendosi irreperibile, fino a quando un carabiniere in pensione non lo ha riconosciuto sul litorale di Vasto e lo ha segnalato ai militari del posto. È qui che era fuggito ‘in vacanza’ Alfredo Sorianiello.

Attivate immediate ricerche, il boss è stato trovato in un albergo di Vasto Marina in compagnia della moglie, con numerosi bagagli al seguito. Nel corso della perquisizione sono stati rinvenuti ben sei diversi telefoni cellulari. 

L'arresto risale a venerdì scorso quando, all’alba,i carabinieri del Nor di Vasto hanno dato esecuzione al provvedimento emesso dal tribunale di Cosenza a carico di Sorianiello con il quale veniva disposto l’aggravamento della misura di sicurezza attualmente in atto, con quella della detenzione in carcere. 

Terminati gli atti di rito, infatti, l’uomo è stato associato alla Casa Lavoro di Vasto. Dovrà restarci per un altro anno.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

Torna su
ChietiToday è in caricamento