rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Vasto

Bookcrossing all’ospedale di Vasto: i libri in tutti i reparti

L'associazione Ricoclaun impegnata da anni in attività di volontariato al "San Pio": "Il nostro impegno è finalizzato a rendere più serena la permanenza in ospedale

Leggere aiuta a liberare la mente e a occupare bene il tempo, soprattutto in ospedale. Da quest’idea è nato il progetto di bookcrossing realizzato a Vasto da Ricoclaun Onlus, l’associazione impegnata da anni in attività di volontariato al “San Pio”: grazie a donazioni assai generose dei cittadini di Vasto, partite nello scorso mese di novembre, sono state collezionate migliaia di volumi, che ora hanno trovato giusta collocazione in tutti i reparti dell’ospedale, e in particolare nella sala di attesa del  Pronto Soccorso, dove è stato allestito un contenitore per lasciare libri da scambiare o da donare. Ma la possibilità di leggere durante il ricovero o la permanenza in ospedale, viene offerta in tutte le unità operative, che sono state dotate di librerie in cui trovano spazi titoli e generi letterari diversi, adatti a tutti i gusti.

"Il nostro impegno è finalizzato a rendere più serena la permanenza in ospedale – ha sottolineato Rosaria Spagnuolo, presidente di Ricoclaun, che ha illustrato le attività insieme a Rosanna Florio, responsabile della Direzione Sanitaria  –, lo facciamo con la nostra attività di volontariato, ma in particolare con questa iniziativa di bookcrossing, la cui filosofia è “liberare” i libri già letti, in luoghi pubblici o in momenti appositamente organizzati, affinché altri ne possano beneficiare".

Ricoclaun, con i suoi circa 60 iscritti, ha in cantiere anche altre iniziative a partire da un concerto, in programma per l’8 maggio presso il Teatro delle Figlie della Croce di Vasto, finalizzato a una raccolta fondi da destinare alla Pet therapy.

Parole di grande apprezzamento per il contributo offerto dall’associazione all’ospedale di Vasto sono state espresse da Rosanna Florio, la quale ha ricordato anche la foto-arte-terapia, realizzata con numerose fotografie sistemate sulle pareti dei luoghi più frequentati. Gli scatti sono stati messi a disposizione gratuitamente dallo studio fotografico “Occhio magico” di Costanzo D’Angelo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bookcrossing all’ospedale di Vasto: i libri in tutti i reparti

ChietiToday è in caricamento