menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
gli arresti a Chieti

gli arresti a Chieti

Le attenzioni ossessive degli arrestati nei confronti di Bonanni e gli altri reati

Davide Nunziato fu l'autore della telefonata anonima che nella notte tra il 20 ed il 21 marzo avvisava il 112 di una bomba davanti all'abitazione dell'ex segretario generale della Cisl, l'ordigno poi si rivelò falso. Arrestati anche la moglie e il suo complice 21enne

Sono tre le misure cautelari eseguite dalla Squadra Mobile di Chieti nei confronti di altrettanti soggetti accusati di aver posizionato una bomba (poi rivelatasi falsa) davanti all'abitazione di Raffaele Bonanni a Francavilla.

Si tratta di Davide Nunziato, 32enne di Francavilla al Mare, Donato Colasante, 21enne di Guardiagrele ma residente a Francavilla, e Valeria Di Stefano, 30enne pescarese.

PRONTO? C'E' UNA BOMBA SOTTO CASA DI BONANNI -  L’indagine è nata nella primavera scorsa quando, nella notte tra il 20 ed il 21 marzo, una telefonata anonima al 112 avvisava che a Francavilla, davanti l’abitazione dell’ex segretario generale della Cisl, in viale Alcione, era stata posizionata una bomba. L’immediato intervento degli artificieri dei carabinieri aveva permesso di neutralizzare il pacco sospetto: un ordigno rudimentale composto da un contenitore in plastica tenuto insieme con del nastro isolante ad un involucro pieno di bulloni dal quale fuoriusciva filo elettrico, poi risultato privo di carica esplosiva.

LE INDAGINI - Nunziato è stato identificato da un militare del posto come colui che, sotto falso nome, fece la telefonata. Vecchia conoscenza della Squadra Mobile, il 32enne nel gennaio 2013, era stato arrestato perché trovato in possesso di alcune pistole e una mitraglietta Skorpion. Indagando su di lui, sotto la guida della Procuratore Distrettuale Fausto Cardella e del sostituto procuratore Antonietta Picardi, gli investigatori hanno ricostruito l’accaduto: Nunziato era stato aiutato da Donato Colasante, giovane pregiudicato del posto con una passione per le armi e per la costruzione di ordigni esplosivi. Nel corso di una perquisizione risalente a luglio scorso, gli investigatori hanno sequestrato altre armi a Nunziato  e trovato nel pc del Colasante le istruzioni per la costruzione di ordigni artigianali, anche utilizzando napalm. Le numerose intercettazioni telefoniche e ambientali hanno svelato l’attenzione ossessiva del Nunziato e della moglie Valeria Di Stefano, la terza destinataria delle misure cautelari, nei confronti dI Bonanni. Del sindacalista abruzzese avevano studiato attentamente la presenza a Francavilla al Mare monitorando i movimenti della scorta al seguito.

TANTI ALTRI REATI - “Grazie alle microspie installate nell’auto del Nunziato – è stato riferito durante la conferenza stampa convocata dal capo della Mobile, Francesco Costantini-  è stato scoperto che lui e Colasante, in almeno un’occasione, avrebbero 'pattugliato' le strade di Francavilla alla ricerca di persone di colore alle quali sparare con una pistola soft air in modo indiscriminato per solo odio razziale. E’ stata attentamente monitorata anche l’attività sui social network, ed in particolare su Facebook dove il Nunziato ha in uso un profilo dall’inquietante nome 'Davide Al Zarqawi'. Le attività hanno permesso di scoprire altri reati commessi dal Colasante, che è stato arrestato anche per aver estorto denaro ai propri familiari e per aver indotto alla prostituzione una ragazza minorenne, evento sventato dall’intervento tempestivo della polizia. Inoltre, è stato scoperto un giro di spaccio di stupefacenti ed altri reati commessi dagli indagati (furti, danneggiamenti, incendi ed altro) sul quale sono ancora in corso indagini”.

Per Davide Nunziato e Donato Colasante è stata disposta la custodia cautelare in carcere, mentre per la Di Stefano, che ha una  figlia in tenera età, sono stati disposti gli arresti domiciliari. Le misure sono state disposte dal gip dell’Aquila, su richiesta della Procura Distrettuale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in Abruzzo 502 nuovi positivi e 10 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento