Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Bombe a mano nella Fiat Panda parcheggiata sotto casa: la scoperta dai carabinieri di Chieti a Montesilvano

Un pluripregiudicato 65enne del luogo le deteneva a pochi metri dalla sua abitazione: è stato arrestato. Le due bombe a mano sono state fatte brillare sulla spiaggia

All’interno della propria Fiat Panda parcheggiata a pochi metri dalla sua abitazione, nel centro di Montesilvano, deteneva munizioni da guerra e bombe a mano. I carabinieri Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Chieti e della Compagnia carabinieri di Montesilvano lo hanno arrestato nella notte e condotto nella casa circondariale di Pescara.

F.U., pluripregiudicato 65enne di Montesilvano, nell’auto, nascondeva due pistole semiautomatiche cal.7.65 e calibro 9 corto, una delle quali con matricola abrasa, diversi caricatori, un fucile automatico MP40 calibro 7.62, munizionamento calibro7.62 per AK-47 meglio noto come Kalashnikov, nonché due bombe a mano di produzione ex Jugoslavia. 

Nel corso della mattinata, nel rispetto delle norme vigenti in materia di esplodenti,  le due bombe a mano sono state fatte brillare, in complete condizioni di sicurezza, sulla spiaggia di Montesilvano dal Nucleo Carabinieri Artificieri ed Antisabotaggio del Comando Provinciale di Chieti. Le indagini dei carabinieri proseguono al fine di accertare la provenienza delle armi presumibilmente dei paesi dell’Est. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bombe a mano nella Fiat Panda parcheggiata sotto casa: la scoperta dai carabinieri di Chieti a Montesilvano

ChietiToday è in caricamento