Bombe a mano nel capannone: arrestato il custode

Operazione dei carabinieri del NOR di Chieti che ieri in località Colle Pizzuto a Pescara hanno sequestrato le armi, di fabbricazione estera, assieme a piantine di cannabis. Le bombe sono state fatte esplodere in area protetta

I carabinieri del NOR di Chieti ieri pomeriggio hanno perquisito un’area costituita da capannoni e container in località Colle Pizzuto a Pescara. Qui hanno trovato due bombe a mano mod. m75, di fabbricazione estera, con relativi accenditori separati, assieme a 4 piantine di cannabis alte circa 20 centimetri.

Il presunto custode del luogo, B.R., 50 anni, è stato subito arrestato. L’operazione è stata coadiuvata da un’unità cinofila antidroga.

Il nucleo artificieri del comando provinciale carabinieri di Chieti ha provveduto, verso le 21, a far esplodere le bombe in zona, dopo aver messo in sicurezza l’area circostante.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Si apre una nuova voragine: stop ai mezzi pesanti, si viaggia in un solo senso di marcia

  • Cronaca

    15enne aggredito dal suo cane mentre lo porta dal veterinario, finisce in ospedale

  • Politica

    Scacco di Forza Italia al sindaco: "Non votiamo le delibere fino alle dimissioni dell'assessore Di Biase"

  • Cronaca

    Riescono a entrare nell'azienda di carni e rubano un migliaio di prosciutti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel giorno del Giro: scontro con un'auto, morto un motociclista

  • Muore a 59 anni nello scontro della sua moto contro un'auto: ecco chi era la vittima

  • Scossa di terremoto nel chietino all'alba

  • Si è laureato a Chieti il primo abruzzese insignito del premio per cardiologi under 40

  • Muore sul raccordo autostradale di ritorno da un viaggio con la famiglia

  • Fondo Valle Alento, disposti i prossimi controlli elettronici alla velocità

Torna su
ChietiToday è in caricamento