Cronaca

"C'è una bomba in Duomo": dall'Abruzzo fa scattare l'allarme a Milano

Denunciato questa mattina un mitomane per un falso allarme bomba. L'uomo è stato identificato e individuato in Abruzzo

Una chiamata anonima con la segnalazione. Le forze dell'ordine che intervengono immediatamente, per scongiurare qualsiasi pericolo. Poi, fortunatamente, il sospiro di sollievo e la denuncia. 

Preoccupazione questa mattina in piazza Duomo a Milano. Intorno alle 9 è scattato un allarme bomba a seguito della telefonata di un uomo che aveva segnalato al 112 la presenza di un ordigno nei pressi della Cattedrale milanese. Sul posto sono immediatamente intervenuti i carabinieri, compresi due equipaggi delle Sos - le squadre operative di supporto -, che hanno verificato la situazione. I controlli sono durati per circa due ore. Alle 11 la fine dell'allerta, con l'allarme che si è rivelato infondato. 

Poco dopo, "l'anonimo" - che pare abbia parlato anche di un ordigno nella sede Rtl a Cologno - è stato identificato e individuato in Abruzzo. L'uomo, che ha precedenti per procurato allarme, è stato denunciato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"C'è una bomba in Duomo": dall'Abruzzo fa scattare l'allarme a Milano

ChietiToday è in caricamento