rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca San Giovanni Teatino

Acqua, Marinucci: "No agli aumenti indiscriminati in bolletta"

Il sindaco di San Giovanni Teatino chiede una riflessione sull’efficienza e la razionalizzazione dei costi Aca e propone al comune di Chieti un gruppo di lavoro per capire i metodi di calcolo della tariffa

“Non daremo il nostro voto favorevole all’aumento richiesto delle tariffe dell’acqua senza aver prima fatto insieme ai colleghi sindaci una riflessione sull’efficienza e la razionalizzazione dei costi del gestore Aca”. Il sindaco di San Giovanni Teatino, Luciano Marinucci, precisa la posizione del Comune in merito alla richiesta formulata in assemblea dei sindaci ed esclude di votare immediatamente e senza condizioni le richieste del gestore della rete idrica.

“Non accetteremo alcuna proposta di ritocco all’insù delle bollette che pagano i nostri residenti ed operatori economici – ha spiegato il primo cittadino - già appesantita dal passaggio, obbligato dalla legge, dalla gestione Enel Gas a quella Ato-Aca. È necessario approfondire i rilievi che l’Ato Pescarese ha mosso al bilancio dell’Aca in merito a crediti, debiti, capacità di investimento e consulenze verificando la possibilità di avere margini di razionalizzazione della spesa prima di incrementare ulteriormente le tariffe”.

Per questo, San Giovanni Teatino ha proposto insieme ai Comuni di Chieti, Pescara e Manoppello di costituire un gruppo di lavoro delle amministrazioni appartenenti all’Ato e socie di Aca per conoscere nel dettaglio i metodi di calcolo della tariffa che ogni cittadino è tenuto a pagare.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua, Marinucci: "No agli aumenti indiscriminati in bolletta"

ChietiToday è in caricamento