Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Blocco tir: scaffali dei supermercati semivuoti, mancano i prodotti freschi

Le proteste degli autotrasportatori hanno fermato le consegne: in città mancano yogurt, verdura confezionata, prodotti freschi, ma scarseggiano anche pelati e pasta. E nelle edicole non arrivano più le riviste

La protesta degli autotrasportatori ha bloccato l'Italia e i presidi non accennano a diminuire, fra qualche incidente. L'ultimo stamani a Torino, dove un manifestante è stato investito. Nella provincia di Chieti le conseguenze maggiori si sono registrate alla Sevel di Atessa, dove anche oggi la produzione è ferma, e a Vasto, dove la pesca è sospesa fino a domenica.

La città di Chieti non è immune alle conseguenze del blocco dei tir. Già da ieri gli scaffali dei supermercati erano semivuoti. Da più di tre giorni non arrivano rifornimenti e a farne le spese sono soprattutto i prodotti freschi: verdure in busta, yogurt, formaggi, affettati. Ma anche pasta, pelati e scatolame non abbondano nelle corsie. Per ora i punti vendita possono ricorrere alle giacenze, ma ormai i magazzini iniziano a svuotarsi. E se i camion non riprenderanno a viaggiare per consegnare i prodotti, si potrebbe assistere ad un assalto dei supermercati più riforniti. 

Qualche problema anche per i giornali. Negli ultimi giorni le edicole della città sono meno fornite del solito: sono soprattutto le riviste a farsi desiderare. E se anche gli espositori non sono vuoti, appaiono più magri del solito. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blocco tir: scaffali dei supermercati semivuoti, mancano i prodotti freschi

ChietiToday è in caricamento