Blocco Studentesco inaugura l'anno scolastico davanti al Monumento dei caduti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Con una fulminea azione dimostrativa i ragazzi del Blocco Studentesco hanno dato il via ad un nuovo anno scolastico. “La tua guerra ora”, questo il testo dello striscione srotolato davanti al “Monumento dei caduti d’Italia”. Un gesto evocativo che celebra la forza e l’energia giovanile in chiave futurista.
“Abbiamo voluto celebrare l’inizio del nuovo anno scolastico partendo dal luogo più commemorativo della nostra città – afferma Alessio Capone, responsabile cittadino del Blocco Studentesco,in una nota – rendendo onore ai nostri avi caduti in guerra e lanciando per loro la nostra sfida alle stelle. In una società risucchiata dal materialismo e dall’ individualismo, riaffermare il lirismo e la nobiltà d’animo che da sempre caratterizzano la nostra nazione è un vero e proprio atto rivoluzionario”.

“Riportare in auge la sacralità della scuola, quale centro nevralgico per la formazione degli uomini di domani, dovrebbe essere una priorità per i riformatori che dicono di voler risollevare le sorti di questo martoriato Paese. Il nostro obiettivo è quello di riaccendere negli animi assopiti dei giovani la voglia di lottare - conclude la nota - di incarnare l’esempio di chi ha scritto la storia d’Italia in un impeto di eroismo".

Torna su
ChietiToday è in caricamento