Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Bloccato in quota sulla Maiella, salvo scialpinista

L'uomo si trovava in prossimità dello Stazzo di Caramanico, a circa 1700 metri, quando si è rotto uno sci. Dopo un primo tentativo di recupero da parte dell'elicottero dei vigili del fuoco è arrivato il Cnsas

I tecnici del soccorso alpino hanno recuperato in quota uno scialpinista quarantenne rimasto bloccato sabato pomeriggio sulla Majella. L'uomo si trovava in prossimità del rifugio Marcello Di Marco, meglio conosciuto come Stazzo di Caramanico a circa 1700 metri quando si è rotto uno sci. La neve alta gli ha impedito di scendere e lo ha obbligato ad allertare i soccorsi.

Dopo un primo tentativo di recupero da parte dell'elicottero dei Vigili del Fuoco, vanificato dalla nebbia, è arrivato il Cnsas, che ha raggiungento il luogo dell'incidente con l'equipaggiamento da scialpinismo.

Il 40enne, che è stato trovato inbuone condizioni di salute, è stato accompagnato dal gatto delle nevi alla base degli impianti sciistici della Majelletta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bloccato in quota sulla Maiella, salvo scialpinista

ChietiToday è in caricamento