Cronaca

Black out per oltre 300 mila cittadini, Di Stefano: "Se c'è qualche responsabile è arrivato il momento che paghi"

L'onorevole presenta un'interrogazione e un esposto alla Magistratura

“Non è pensabile che simili disservizi possano abbattersi su 1/3 della Regione. Qualcuno deve rispondere” lo ha dichiarato in una nota l’onorevole Fabrizio Di Stefano a seguito dell’ingente nevicata che si è abbattuta sull’Abruzzo, portando la Regione in uno stato di emergenza nazionale causata dall’emergenza idrica e soprattutto dal blackout che, in queste ore, sta interessando ben oltre 300 mila cittadini.

 “Oltre a un’interrogazione” ha continuato  Di Stefano, “Farò anche un esposto alla Magistratura per vedere se ci sono responsabilità specifiche. Infatti, se è vero che l’ondata di maltempo è stata eccezionale, è altrettanto vero che questa ondata era più che annunciata.

I disservizi che si stanno verificando sono assurdi, in particolare in una Regione come l’Abruzzo attraversata da gasdotti, metanodotti e da tante altre infrastrutture di trasmissione energetica; evidentemente questi mezzi sono a servizio solo dei grandi potentati economici, mentre i cittadini sono abbandonati al lucore delle candele e all’incuria più totale.

E’ chiaro che oltre a questo chiederemo al Governo di intervenire per risarcire gli enormi danni provocati non solo all’agricoltura ma anche alle numerose attività che hanno visto compromessa tutta la merce deteriorabile.

Meno male che questa doveva essere, secondo qualcuno, la Regione Facile e Veloce; i disservizi che si stanno verificando sono assurdi e se c’è qualche responsabile, forse, è arrivato il momento che paghi” ha concluso l'onorevole.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Black out per oltre 300 mila cittadini, Di Stefano: "Se c'è qualche responsabile è arrivato il momento che paghi"

ChietiToday è in caricamento