rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Bivio Brecciarola, ancora problemi per i residenti fra cattivi odori e traffico pesante: "Ci sentiamo presi in giro"

La denuncia degli abitanti: "A 6 mesi dall’incontro con i rappresentanti del Comune e dopo una petizione sottoscritta da 200 persone non c’è stato alcun interessamento o riscontro da parte del sindaco e dei suoi assessori"

Tra asfalto distrutto, veicoli che sfrecciano ad alta velocità e mezzi pesanti che quasi ad ogni passaggio fanno tremare le case i disagi degli abitanti del Bivio Brecciarola, a sei mesi dall’incontro con gli amministratori comunali e dalla consegna agli stessi di una petizione sottoscritta da 200 persone non sembrano essere stati risolti. 

Come spiega Mauro Ciammaichella, facendosi portavoce del quartiere che si sviluppa attorno alla via per Popoli: “Questa zona è diventata invivibile, la situazione è nettamente peggiorata rispetto a giugno scorso, quando incontrammo l'assessore ai Lavori pubblici Stefano Rispoli e la comandante della polizia municipale Donatella Di Giovanni. A loro riferimmo ampiamente le problematiche e i disagi che vivono i residenti di Bivio Brecciarola a causa del traffico pesante e cattivi odori connessi all’utilizzo dell’impianto di smaltimento rifiuti di località Casoni, ma - denuncia - ad oggi, a parte il rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale su un asfalto praticamente distrutto, non c’è stato interessamento da parte del sindaco e suoi assessori”.

Tra le urgenze gli abitanti del Bivio segnalano la necessità di deviare il percorso dei  camion a salire e scendere per raggiungere il compattatore della Deco, evitando che questi attraversino la zona abitata e un deterrente alla velocità di auto e moto: “Ma forse bisogna aspettare il morto per fare qualcosa?” insinuano.

I residenti attaccano l’attuale amministrazione anche per altre questioni, come l'aver ripristinato per intero la tassa dei rifiuti (Tari) “che le precedenti amministrazioni avevano ridotto al 50% quale pacifico indennizzo per i disagi subiti dalla discarica situata a due passi dalle nostre finestre” e “l’ aumento, in maniera spropositata, di tutte le aliquote Imu in un momento di evidente disagio e crisi dell’economia”.

Si sentono traditi oggi gli abitanti del Bivio Brecciarola. “Chieti è un cantiere aperto, ma la via per Popoli è stata abbandonata. Se il Comune non è pronto ad intervenire – annuncia Ciammaichella -  noi lo siamo per fare un esposto in Procura e chiamare un perito: passeremo casa per casa e manderemo il conto all’ente. Questa storia – conclude -  va avanti da quando c'era la vecchia amministrazione: siamo stati presi in giro e ora che eravamo fiduciosi dopo l’ultimo incontro, ci sentiamo doppiamente beffati”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bivio Brecciarola, ancora problemi per i residenti fra cattivi odori e traffico pesante: "Ci sentiamo presi in giro"

ChietiToday è in caricamento