Bimbo di tre anni si ustiona in cucina mentre gioca: grave

Il piccolo, di Lanciano, ha riportato ustioni di terzo grado ed è stato ricoverato al 'Gemelli' di Roma. La sorella di 14 anni si è ferita nel tentativo di soccorrerlo

Pare stesse giocando con una bottiglia di liquido infiammabile che, vicino ai fornelli accesi, avrebbe provocato la fiammata avvolgendo il suo corpicino. Sono stati momenti di terrore ieri in un appartamento di piazza San Lorenzo a Lanciano, dove un bimbo di 3 anni è rimasto ustionato mentre era solo in casa con i fratelli e altri amichetti a giocare.

La sorella maggiore, di 14 anni, nel tentativo di spegnere le fiamme sugli abiti del fratellino è rimasta anch’essa ustionata.

Le grida provenienti dall’abitazione, dove erano assenti i genitori, hanno richiamato i vicini che sono accorsi per prestare i primi soccorsi.

I due fratelli sono stati trasportati dal 118 al pronto soccorso di Lanciano poi, viste la gravi condizioni del piccolo, è stato disposto il trasferimento in elicottero al centro specializzato dell’ospedale Gemelli di Roma. Il bimbo, che ora è accanto alla mamma, ha riportato ustioni su tutto il corpo dal primo a terzo grado.

Meno grave la sorella, che è stata ricoverata all’ospedale di Pescara.

Sull’accaduto indaga la polizia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

  • VIDEO - "Cambio moglie" fa tappa a Lanciano: i circensi Ferrandino protagonisti con i parrucchieri Sorrentino

  • Sospesi gli scavi in piazza San Giustino: ora servono finanziamenti per non rinunciare alla valorizzazione del sito

Torna su
ChietiToday è in caricamento