Bimbo autistico costretto a fare le terapie lontano da casa, la mamma: "Pronta allo sciopero della fame"

Marie Hélène Benedetti ha vinto il ricorso in tribunale contro la Asl di Chieti: "Ma vogliono piazzarci in un centro inadeguato per mio figlio"

Marie Hélène Benedetti è una mamma di 42 anni che da Vasto sta portando avanti la battaglia per il diritto insindacabile alle cure. Suo figlio Thomas Ninni di 3 anni è autistico e da circa un anno è costretto a fare la spola tra Vasto e Pescara per le terapie.

Lo scorso settembre Marie Hélène ha vinto il ricorso presentato assieme all'associazione Autismo Abruzzo Onlus: il giudice del tribunale di Vasto ha stabilito che il piccolo deve essere curato a Vasto e non a Pescara, come sostenuto dalla Asl Lanciano Vasto Chieti. 

Ma la burocrazia sta rallentando tutto “arrivando a sminuire il valore di una ordinanza e con inutili comunicazioni spende la vita delle famiglie come se fosse tempo a perdere" sottolinea Autismo Abruzzo Onlus invocando “il diritto alle cure per bambini e ragazzi con autismo prima di tutto, specie se acclarato dalle ordinanze". Lo scorso 30 ottobre è stata inviata una mail certificata alla Regione Abruzzo e alla Asl di Chieti senza riscontri.

Oggi Marie Hélène Benedetti, esasperata, è pronta ad azioni eclatanti. “Domani mattina chiamerò in Regione per un appuntamento con il presidente Marsilio e l'assessore Nicoletta Verì. Se non otterrò un appuntamento e la risoluzione immediata per le terapie adeguate di mio figlio Thomas Ninni, il 18 novembre inizierò lo sciopero della fame e della sete legata con megafono e telecamere davanti al palazzo della Regione Abruzzo a Pescara e mi lascerò morire li davanti di fame e sete fino a quando non risolverete” annuncia.

La giovane mamma ricorda che a settembre è stato vinto un ricorso in tribunale contro la Asl che ha sancito il diritto di scelta del centro convenzionato e che l'Azienda sanitaria locale deve dare le terapie al piccolo Thomas: “Invece la Asl sta giocherellando a tentare di piazzarci in un centro inadeguato per mio figlio e scelto da loro, come se avessimo tempo da perdere, quando il tempo per mio figlio è tiranno”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Senza azioni concrete – dice Autismo Abruzzo onlus - non ci resta che agire nelle sedi giudiziarie a carico della Asl inadempiente”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Comunali Chieti: exit poll e prime proiezioni

  • Chieti sceglie il nuovo sindaco: ha votato il 67,87%, più del 2015 - LA DIRETTA

  • Coronavirus: 54 nuovi casi in Abruzzo, la maggior parte in provincia di Chieti e c'è anche un morto

  • Il Comune di Atessa assume 5 impiegati a tempo indeterminato: bando e scadenza

  • Crea scompiglio e infastidisce i clienti in un bar a Chieti Scalo: arrestato 36enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento