Cronaca Vasto

Bimba aggredita da tre gatti, la Asl dovrà risarcirla

Dovrà versare 15 mila euro di risacimento a una minore aggredita da una colonia felina a Vasto. La Corte d'Appello ha accolto il ricorso del Comune vastese sul fatto che la prevenzione del randagismo fosse solo responsabilità dell'Ente

L'aggressione subita da una bambina da parte di tre gatti di una colonia felina costerà alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti circa 15mila euro.

E' quanto stabilisce la Corte d'Appello dell'Aquila che ha accolto il ricorso del Comune di Vasto contro la sentenza emessa nel 2008 dal tribunale vastese: il giudice di primo grado aveva ritenuto che la prevenzione del randagismo fosse responsabilità solo del Comune e in quella circostanza condannò l'ente vastese al risarcimento dei danni subiti dalla minore per fatti accaduti nel 2002.

Oggi invece la Corte d'Appello ha dichiarato "il difetto di legittimazione passiva del Comune di Vasto" e ha condannato l'attuale Asl Lanciano-Vasto-Chieti a risarcire i danni ai genitori della ragazza, oltre a rimborsare le spese di giudizio e perizia.



 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba aggredita da tre gatti, la Asl dovrà risarcirla

ChietiToday è in caricamento