Furti, droga e maltrattamenti in famiglia: 12 arresti della polizia nella prima parte dell'estate 2019

Il bilancio delle attività di prevenzione e repressione operate dalla Questura di Chieti nei mesi di giugno e luglio

Dodici arresti, 49 denunce, 11 veicoli sequestrati: sono alcuni dei numeri emersi durante i servizi ordinari e straordinari nei mesi di giugno e luglio 2019 resi noti dalla Questura di Chieti e dei Commissariati di Vasto e Lanciano.

Squadra Mobile, Uffici Investigativi e di Controllo del Territorio hanno complessivamente arrestato 12 persone, di cui 7 in flagranza di reato (per reati di furto aggravato, tentato furto aggravato ad un esercizio commerciale, resistenza e violenza a pubblico ufficiale, danneggiamento, maltrattamenti in famiglia e verso i fanciulli con lesioni personali, possesso e fabbricazione di documenti falsi e spaccio di sostanze stupefacenti); 5 sono state le persone arrestate in esecuzione di provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria; sono state denunciate in stato di libertà 49 persone e sono stai sequestrati circa 3 chilogrammi di sostanze stupefacenti tra piante di cannabis, hashish, cocaina e una minima quantità di eroina. Due sono stati i veicoli rubati rinvenuti.  

L’attività di prevenzione posta in essere dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e dagli Uffici di Controllo del Territorio, anche con la partecipazione di equipaggi della sezione Polizia Stradale di Chieti e del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara, ha effettuanto sull’intero territorio provinciale 680 posti di controllo identificando 5935 persone e 6522 veicoli. Di questi, 11 sono stati sequestrati per mancanza della copertura assicurativa, complessivamente sono state elevate 1336 contravvenzioni al Codice della Strada.

Inoltre, con l’approssimarsi degli “esodi vacanzieri”, di concerto con la Sezione Polizia Stradale di Chieti, che garantisce la regolarità della viabilità ordinaria su tutto il territorio provinciale e autostradale nella tratta dell’A14 sino a Poggio Imperiale, sono stati predisposti opportuni servizi volti a garantire la sicurezza stradale e la fluidità del traffico.   

La Squadra Mobile e gli Uffici Investigativi dei Commissariati di Lanciano e Vasto hanno incrementato i servizi straordinari di controllo volti alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti predisposti dal Ministero dell’interno, rinvenendo modiche quantità di stupefacenti. Il livello di attenzione verso il fenomeno in questione viene comunque mantenuto alto e i servizi verranno riproposti durante i prossimi mesi con particolare riguardo al mese di agosto in considerazione dell’aumento dei “villeggianti” nelle località della costa teatina.

Otto sono stati gli esercizi pubblici controllati dal personale della Divisione P.A.S. riscontrando alcune irregolarità amministrative.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Coronavirus: 54 nuovi casi in Abruzzo, la maggior parte in provincia di Chieti e c'è anche un morto

  • Coronavirus: altri 37 nuovi positivi, 11 nel Chietino

  • La d'Annunzio è pronta a ripartire: lezioni su prenotazione, esami a scelta in presenza oppure online

  • Coronavirus: un solo nuovo caso, ma c'è un morto per la prima volta dopo un mese un mezzo di tregua

  • Camioncino della nettezza urbana si ribalta contro un muro di cinta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento