menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Biglietto minatorio sul portone del municipio per il sindaco di Atessa

Appena una settimana fa, davanti a un centro d'accoglienza per migranti, era stata trovata la testa mozzata di un capretto. Non è chiaro se i due episodi siano collegati

Si fa sempre più caldo il clima ad Atessa dove, a una settimana dall'orribile atto della testa mozzata di un capretto davanti al centro d'accoglienza Il Mulino, sono arrivate le minacce sul portone del municipio. Un mazzo di fiori finti e un biglietto, scritto a mano, che recita "Per il sindaco e altri. Condoglianze di merda". Non è chiaro se i due episodi siano collegati. 

Il primo cittadino parla di "vere e proprie condotte criminali". L'arrivo dei migranti ad Atessa, già dall'estate scorsa, ha scatenato diverse polemiche, tanto che in paese sono arrivate anche le telecamere di Rete 4. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento